Experience
responsibility

x

EPCM per un impianto di plasma

VTU Engineering Logo auf Prozessanlage
Riferimenti
Biotest AG ha investito circa 300 milioni nella sede Dreieich e, grazie a tale ampliamento, la capacità produttiva verrà più che raddoppiata. VTU Engineering, in qualità di main contractor, è stato responsabile della pianificazione complessiva e dello sviluppo del progetto.
Biotest è un fornitore globale di prodotti contenenti proteine plasmatiche e figura tra i leader nella produzione di immunoglobuline polispecifiche e nella preparazione di prodotti a base di plasma. L’azienda farmaceutica, assieme ai suoi circa 1.800 dipendenti, sviluppa, produce e vende a livello globale medicinali per la cura di patologie ematiche e immunologiche. La sede principale e produttiva di trova a Dreieich, a sud di Francoforte. Biotest trasforma, assieme ai partner contrattuali, fino a 1,4 milioni di litri di plasma annuali.

Biotest Next Level

Grazie al programma di investimenti “Biotest Next Level”, la capacità di produzione del gruppo Biotest nella sede di Dreieich verrà più che raddoppiata. Oltre alla costruzione di un impianto per il frazionamento di base del plasma dalla portata di 1,4 milioni di litri, sono stati sviluppati enormi impianti di produzione di albumina, una nuova linea di produzione di fibrinogeni e concentrati IgM, nonché dell’immunoglobulina G polivalente di futura generazione. La messa in funzione e le attività di qualifica delle diverse sezioni dell’impianto verranno concluse alla fine del 2019. L’ampliamento ha creato approssimativamente 300 nuovi posti di lavoro.

Dall’ingegneria di base alla messa in funzione

VTU Engineering, in qualità di main contractor (EPCM), è stata incaricata della progettazione generale dell’impianto produttivo, inclusa la gestione dell’iter autorizzativo (domanda di concessione edilizia e richiesta secondo la legge federale di protezione contro le emissioni). L’ampliamento dell’impianto per il frazionamento e la depurazione del plasma comprende la costruzione di un edificio produttivo, inclusi gli impianti processuali, nonché magazzini di plasma, alimentazione di energia e di sostanze, laboratori, depurazione dell’acqua di scarico, attrezzatura logistica e infrastruttura. Il livello di prestazione di VTU comprende i settori project management, ingegneria processuale, sostanze ultrapure e reti di alimentazione, architettura e pianificazione del progetto, progettazione di opere strutturali e camere bianche, strutture esterne e infrastrutture per il traffico, tutti i settori dei servizi edilizi, laboratorio, protezione antincendio, conformità alle NBF, infine gestione edile e monitoraggio. Sono state coperte tutte le fasi progettuali, dall’ingegneria di base, passando per l’assistenza progettuale, fino alla messa in funzione.

 

Nel settore processuale/utility, le attività di progettazione comprendono le seguenti aree:
  • Scongelamento e preparazione del plasma
  • Frazionamento del plasma
  • Albumina
  • Fibrinogeno
  • IgG / IgM
  • Area di supporto (pulizia, autoclave)
  • Harboliti / pesatura
  • Magazzini (frigoriferi) di plasma
  • Sostanze ultrapure (AP, WFI, vapore ultrapuro)
  • Preparazione di soluzioni CIP
  • Preparazione di soluzioni tampone
  • Sostanze di riscaldamento/raffreddamento, vapore di riscaldamento, centrali termoelettriche a blocco
  • Aria compressa
  • Serbatoi di stoccaggio (solventi, acidi, liscivia, olio di riscaldamento)
  • Raccolta e trattamento dell’acqua di scarico, aria esausta

Sviluppo decentralizzato per progetti molto complessi

Al culmine del progetto, la squadra di VTU Engineering era composta da circa 50 dipendenti, mentre quella di progettazione generale complessiva da circa 180 dipendenti. Alla progettazione ed esecuzione del progetto hanno contribuito oltre 100 aziende, tutte coordinate da VTU Engineering. VTU Engineering si è occupata dei settori project management/ progettazione generale, ingegneria processuale e conformità alle NBF. Gli altri settori sono invece stati coperti da partner consolidati, coinvolti fin dalla prime fasi del processo di offerta e di contratto. Negli scorsi quindici anni, VTU ha sviluppato, adattato ulteriormente e perfezionato questo tipo di sviluppo progettuale decentralizzato su più sedi proprie, combinate alle sedi delle aziende partner. Grazie a chiari scambi di informazioni, svolgimento di riunioni strutturate ed efficienti, software di comunicazione e gestione dei documenti all’avanguardia si è riusciti a tenere sotto controllo anche progetti estremamente complessi come questo e a concluderli con successo.

 

 

Dimensioni del progetto “Biotest Next Level”:
  • Ca. 1.000 apparecchi e package unit
  • 160 t di costruzioni in acciaio e supporti
  • 35 km di tubi, ca. 41.0000 componenti di tubi e approssimativamente 3.000 valvole manuali (tubazioni di livello superiore, ovvero percorsi senza sistemi)
  • 241 P&IDs

Edificio produttivo:

  • Dimensioni: 60 x 100 m (Campo da calcio: 68 x 105 m)= 6.000 m²
  • Altezza dell’edificio: 32 m dal piano di campagna
  • Superficie calpestabile lorda (superficie lorda di pavimento): 31.750 m² (= 4,5 campi da calcio)
  • 28 dispositivi di ventilazione da complessivamente 600.000 m3 di aria/ora
  • Ca. 40.000 m² di canali di ventilazione e ca. 11.000 m di tubi di ventilazione

Centrale energetica:

  • Dimensioni: 86 x 18 x 7,5 m
  • Superficie calpestabile lorda (slp): ca. 4.000 m²

 

 

 

News

Analisi avanzate nel processo di produzione

MS&T Engineer Ruben Wälchli e Senior Data Scientist Stefan Pauli, ...
Dettagli

VTU amplia le competenze per l'automatizzazione

VTU Engineering GmbH acquista il 100 % delle quote della metior GmbH
Dettagli

Stampa

Comunicati stampa e notizie

Stampa Downloads

Downloads

Presentazione aziendale e brochure

Tutti i download
Tablet Potrait-Mode gerade in Arbeit, bitte drehen Sie das Tablet in den Landscape-Mode.
powered by webEdition CMS